La Italia con Fiamma Boccia conquista il terzo posto al Junior Eurovision Song Contest 2016 - Zecchino d'Oro
news
Lunedì 21.11.2016

La Italia con Fiamma Boccia conquista il terzo posto al Junior Eurovision Song Contest 2016

L'Italia, rappresentata da Fiamma Boccia, l’interprete di “Ninnaneve” nell’edizione 2013 dello Zecchino d’Oro, ha conquistato il terzo posto al Junior Eurovision Song Contest 2016, la più importante competizione europea dedicata ai giovani artisti di tutta Europa. La piccola Fiamma si è aggiudicata un posto sul podio che ha visto in prima posizione la canzone della Georgia. La manifestazione si è tenuta domenica 20 novembre, a partire dalle ore 16, al Mediterranean Conference Centre a La Valletta (Malta). La diretta della manifestazione è stata seguita anche quest’anno da Rai Gulp, con il commento dallo studio speciale allestito a Roma a cura di Laura Carusino e Simone Lijoi, volti noti delle trasmissioni in onda su Rai YoYo e Rai Gulp.

La piccola Fiamma ha interpretato il brano “Cara Mamma (Dear Mom)”, interamente firmato dall’Antoniano di Bologna (Testo: F. Boccia - M. Iardella - F. Spadoni - Musica: M. Iardella - A. Ghironi - F. Spadoni), che ha rappresentato pienamente, con il suo testo, lo spirito di semplicità, amore e accoglienza che da sempre contraddistingue i principi dell’Antoniano. La canzone racconta l’amore più indissolubile al mondo, affrontando il delicato quanto attuale tema della migrazione e delle difficili situazioni che molti sono costretti a vivere allontanandosi dal proprio paese di origine e dai propri cari.

Originaria di Firenze, Fiamma Boccia (13 anni) aveva fatto conoscere la sua dolce voce già nel 2013 partecipando alla 56ª edizione dello Zecchino d’Oro con il brano che quell’anno giunse al secondo posto, “Ninnaneve”. Ora Fiamma si prepara a rappresentare l’Italia allo Junior Eurovision Song Contest 2016, cui partecipano ben 17 paesi. A valutare le canzoni saranno le giurie dislocate in ogni nazione in gara, composte per metà da bambini e per metà da addetti ai lavori.

Credits "Cara Mamma (Dear Mom)"
Testo: Fiamma Boccia – Marco Iardella – Francesco Spadoni
Musica: Marco Iardella – Alessandro Ghironi – Francesco Spadoni
Direzione Artistica: Fabrizio Palaferri
Produzione musicale: Antoniano di Bologna
Producer: Alex Volpi
Arrangiamento: Marco Iardella
Foto: Michela Zucchini

Francesco Spadoni
Nasce a Carrara 30 estati fa', appassionandosi fin da piccolo alla musica che ascoltava suo fratello maggiore e suo padre. All’età di 17 anni, inizia a suonare la chitarra da autodidatta militando in vari gruppi locali. successivamente nasce in lui l’esigenza di comporre canzoni proprie. Conseguentemente iniziano i primi arrangiamenti e sperimentazioni musicali. Il 2012 lo vede autore, compositore e arrangiatore del progetto Folliamara insieme all’amico Alessandro Ghironi con la produzione della casa editrice Meligrana Editore.

Marco Iardella
Compositore, arrangiatore e produttore discografico. Nel corso degli anni ha collaborato con molti artisti italiani in qualità di compositotere e/o arrangiatore fra i quali Gianni Morandi, Franco  Fasano, Antonio Maggio, Bianca Atzei,  Savage, Mietta, Silvia Mezzanotte. Alcune sue canzoni sono state cantate da Bianca Atzei, Povia, Aleandro Baldi, Riccardo Fogli, Silvia Mezzanotte ed altri.
Una parte importante della sua produzione musicale è rivolta al mondo dei bambini. Fra le cose più importanti figurano oltre 10 canzoni scritte  per lo  Zecchino d'oro vincendo lo Zecchino d'argento con “Per un amico”, lo Zecchino verde con “Bravissimissima” e lo Zecchino d'oro con “Due nonni innamorati” queste ultime due scritte in collaborazione con l'autrice Mariafrancesca Polli.

Alessandro Ghironi
Firma alcuni brani con Francesco Gabbani, Luca Pernici, Marco Iardella, Luca Viviani e molti altri. Ha lavorato in studio con Michael Baker e collaborato con - 7thWave/Sony Music Entertainment - Warner Music - FONOLA DISCHI - Pirames International - Meligrana Editore - Top Records - Vitamine Factory - AP Beat Edizioni Musicali - SBM Studio.

 

 

 

CARA MAMMA (DEAR MOM)

Testo: F. Boccia - M. Iardella - F. Spadoni
Musica: M. Iardella - A. Ghironi - F. Spadoni

Sono queste le mie parole
Non hanno confine non hanno prigione
Vecchie barche portate dal vento
Poi raccolte per una canzone 

Te le dedico ora e per sempre
Sperando che un giorno tu possa ascoltarle
Hanno i suoni di un posto lontano
Come ali le lascio librare

Qui il mare parla di te
Di quello che mi hai insegnato
Del coraggio che mi ha cambiato
Sei la forza dentro di me
La donna che mi ha voluto
La donna che io sarò

Sono queste le mie parole
Alianti di carta che splendono al sole
Desideri di piccole cose
Ingranaggi di un solo motore

Tu rimarrai la mia parte migliore
Anche quando sarai assai meno forte
Nelle notti che spiaggiano stelle
E quando un giorno mi innamorerò

Qui la vita parla di te
Di quello che mi hai insegnato
Di un tempo che è già cambiato
Sei la forza dentro di me
La donna che mi ha aspettato
E che mi assomiglia un po'

E finalmente qui noi siamo 
Questa sera insieme ancora
Mi ritrovo nel tuo sguardo
E nel tuo viso che mi sfiora

I want to tell you mom
All the words that
I could never say before
Be the center of my own world
Stay with me and
Hold me in your embrace

...life is telling about you
The courage that made me change
The things that you said to me
Sei la forza dentro di me
La donna che mi ha cresciuto
The woman that I will be

Dear mom
These are my words,
They have no border
They have no prison

 



Bookmark and Share

NOTIZIE CORRELATE
Inizia la ricerca
dei piccoli interpreti
delle canzoni estere!
09.03.2015
Tappa dopo tappa.
Canzone dopo canzone.
Ecco i nomi dei Finalisti!
11.07.2016
Tutti i colori
del backstage
21.11.2015
"Chi ha paura del buio?"
vince lo Zecchino d'Oro!
29.11.2014
L'undicesima serie dei
Cartoni dello Zecchino
nella Christmas Collection
21.12.2014
Newsletter
crediti: newserv studio + jona

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK