Zecchino d'Oro
CANZONI E INTERPRETI
1
Tutanc'mon
Interprete / Giuditta Meawad
Musica / N. Di Valerio
Testo / F. D'Asaro - H. Raafat Robil Farag - N. Di Valerio
Autori
Tutanc'mon
Interprete / Giuditta Meawad
Musica / N. Di Valerio
Testo / F. D'Asaro - H. Raafat Robil Farag - N. Di Valerio
Autori

HANY RAAFAT ROBIL FARAG

Sono: Hany Raafat Robil Farag
Ma tutti mi chiamano: Neni     
Vivo a: Budrio in provincia di Bologna, ma sono nato in Egitto
Sono nato il: 23 settembre 1993
Nella vita faccio: il lavoratore
Quand’ero bambino volevo fare: il pilota d’aerei
Il mio motto è: ciò che non ti uccide, ti rende più forte
Quando sono sotto la doccia canto: …a volte!
La mia canzone in gara è: Tutanc’mon
In quanto autore: del testo in lingua egiziana
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: è un’esperienza unica da vivere. A partire dal coinvolgimento totale nell’ambiente dello Zecchino d’Oro, sino alla realizzazione di una canzone unica che verrà cantata da un Coro così importante. È un’emozione pensare che lo Zecchino sia un mondo che coinvolge una fascia estremamente vasta di adulti e bambini, praticamente senza età!
Ai piccoli interpreti dico: siete fantastici, senza di voi tutto questo non potrebbe realizzarsi! Ci fate tornare bimbi!
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è custodito nella mia infanzia. Canzoni che mi hanno segnato da quando ero un fanciullo e che continuano a farlo. Chi di noi non canticchia ancora le canzoni dello Zecchino d’Oro?

NICHOLAS DI VALERIO

Sono: Nicholas Di Valerio
Ma tutti mi chiamano: Nicholas. Sono immune ai soprannomi. Non ho idea del perché.
Vivo a: Manoppello in provincia di Pescara
Sono nato il: 29 ottobre 1984
Nella vita faccio: lo sceneggiatore e il musicista
Quand’ero bambino volevo fare: il bambino! Pensavo intensamente a fare il bambino, che è un lavoro a tempo pienissimo. M'è riuscito molto bene.
Il mio motto è: Ogni persona che incontri combatte una battaglia della quale non sai nulla. Sii gentile. Ma non è mia, è di Carlo Mazzacurati. La prendo in prestito, però.
Quando sono sotto la doccia canto: "It's a Long way to the top if you wanna rock'n'roll"
La mia canzone in gara è: Tutanc'mon
In quanto autore: del testo e della musica  
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: non avrei mai pensato di sentir cantare una mia canzone ad un bimbo dello Zecchino d’Oro. È strano, ma probabilmente è soltanto molto, molto bello. Avvicinandomi a questa realtà ho avuto la conferma che lo Zecchino non è solo kermesse, ma un tempio di lavoro e valori molto nutrienti. È rinfrancante sapere che la tua musica contribuirà a tutto questo.
Ai piccoli interpreti dico: quando siete lì davanti al microfono, sappiate che non siete mai soli.
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è ovviamente “Popoff”, il primo brano heavy metal della mia vita.

FARIDA D’ASARO

Sono: Farida D’Asaro
Ma tutti mi chiamano: Fa
Vivo a: Bologna, ma sono nata in provincia di Milano
Sono nata il: 24 novembre 1988
Nella vita faccio: ciò che amo fare
Quand’ero bambina volevo fare: l’astronauta, la musicista, la scrittrice
Il mio motto è: “Mai fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te”; è un po’ la mia regola numero uno, una specie di guida che non mi fa perdere di vista le cose importanti
Quando sono sotto la doccia canto: “La donna è mobile…”
La mia canzone in gara è: Tutanc’mon
In quanto autrice: del testo, parte in italiano
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: nella mia vita non è mai successo nulla del genere quindi ogni giorno, al pensiero di essere un’autrice di una delle canzoni dello Zecchino d’Oro, non mi sembra vero…è stata una gioia inaspettata alla quale non sapevo reagire con nessuna delle emozioni che ricordassi di aver provato. Sono curiosa ed impaziente…chissà come diventerà, chi sarà l’interprete, cosa proverò quando la sentirò cantata dai bambini del Piccolo Coro…insomma…non vedo l’ora!
Ai piccoli interpreti dico: divertitevi perché sarà un’esperienza che ricorderete per tutta la vita! (e che un po’ vi invidio);
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è sicuramente Topo Gigio…alle elementari avevo tutto griffato Topo Gigio: zaino, astuccio, cartella... per la gioia di mia mamma e di mio papà
 

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Tutanc'mon
Interprete / Giuditta Meawad
Musica / N. Di Valerio
Testo / F. D'Asaro - H. Raafat Robil Farag - N. Di Valerio
Giuditta Meawad

Mi chiamo: Giuditta Meawad         
Ma tutti mi chiamano: Giudy
Età: 9 anni
Vivo a: Roma    
La mia famiglia: è composta da 4 persone. C’è papà che si chiama Meawad Giurguis Kamal Gad; la mia mamma che si chiama Mekhaeil Susanna Maher Fouad e la mia sorellina Gioia più piccola di me.
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Tutanc’mon        
E parla: della storia di un faraone
Da grande farò: la cantante o la dottoressa per curare i bambini    
In tv mi piace guardare: Frozen  
Il mio animale preferito è: il cane   
Dello Zecchino d’Oro mi piace: l’atmosfera. È molto bello e divertente ed è anche una bellissima famiglia. Si imparano veramente tante cose come cantare bene, proprio come fanno i grandi.

2
Resterà con te
Interprete / Federica Guarino
Musica / G. De Rosa
Testo / G. Attanasio
Autori
Resterà con te
Interprete / Federica Guarino
Musica / G. De Rosa
Testo / G. Attanasio
Autori

GERARDO ATTANASIO

Sono: Gerardo Attanasio  
Ma tutti mi chiamano: Cirà    
Vivo a: Gragnano in provincia di Napoli
Sono nato il: 10 aprile 1983
Nella vita faccio: il tecnico del suono e il cantautore
Quand’ero bambino volevo fare: lo scrittore
Il mio motto è: chi l’ha dura la vince
Quando sono sotto la doccia canto: …preferisco ascoltare la radio
La mia canzone in gara è: Resterà con te
In quanto autore: del testo
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: la prima canzone con cui sono entrato allo Zecchino d’Oro è stata "Ninnaneve", nel 2013. La cosa più bella è stata conoscere tanti bravi autori e scoprire di avere qualcosa da dire anche ai più piccoli, scoprirsi ancora piccolo con tanta curiosità e tanta voglia di fare.
Ai piccoli interpreti dico: forza bimbi! Godetevi questa coloratissima esperienza!
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è il Piccolo Coro! Il vero protagonista!

GIUSEPPE DE ROSA

Sono: Giuseppe De Rosa
Ma tutti mi chiamano: Derpe
Vivo a: Gragnano in provincia di Napoli
Sono nato il: 27 agosto 1973
Nella vita faccio: il musicista
Quand’ero bambino volevo fare: il musicista
Il mio motto è: l’ignorante parla a vanvera, l’intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla se interpellato, il fesso parla sempre.
Quando sono sotto la doccia canto: Over the rainbow
La mia canzone in gara è: Resterà con te
In quanto autore: della musica
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: ringrazio con affetto l'amico Carmine Spera, colui che, con "La banda sbanda", mi ha fatto conoscere questo mondo di note allegre dello Zecchino d’Oro. È stato un contagio forte tanto da non riuscire più a farne a meno!
Ai piccoli interpreti dico: forza amici, siete il nostro vanto e la nostra risorsa più preziosa.
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: sono le note de "La banda sbanda", seguita poi dalla fiabesca "Ninnaneve".

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Resterà con te
Interprete / Federica Guarino
Musica / G. De Rosa
Testo / G. Attanasio
Federica Guarino

Mi chiamo: Federica Guarino   
Ma tutti mi chiamano: Fede
Età: 8 anni
Vivo a: Molfetta in provincia di Bari  
La mia famiglia: è molto unita. Ho una fantastica bisnonna, quattro dolcissimi nonni e tanti cuginetti, tutti maschi, infatti mi chiamano “la principessa”
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Resterà con te   
E parla: dell’amore di una mamma per il suo bambino. La mamma è come un cielo stellato che illumina il cammino di suo figlio
Da grande farò: la dottoressa oppure la cantante  
In tv mi piace guardare: Violetta  
Il mio animale preferito è: il cane   
Dello Zecchino d’Oro mi piace: l’atmosfera di gioia e l’allegria che si respira

3
Prendi un'emozione
Interprete / Greta Cacciolo
Musica / L. Saccol
Testo / L. Saccol
Autori
Prendi un'emozione
Interprete / Greta Cacciolo
Musica / L. Saccol
Testo / L. Saccol
Autori

LODOVICO SACCOL

Sono: Lodovico Saccol
Ma tutti mi chiamano: Lodo    
Vivo a: Treviso
Sono nato il: 23 ottobre 1966
Nella vita faccio: il formatore in diversi ambiti, dall’informatica, alla musica, dalla tecnologia audio, alla multimedialità
Quand’ero bambino volevo fare: l’astronauta o il “terrataio” (quello che porta la terra con la carriola e la rovescia sul mucchio)
Il mio motto è: “Faber est suae quisque fortunae”
Quando sono sotto la doccia canto: no! Ho troppa paura di essere soffocato dall’acqua della doccia (chissà se ha un nome questa fobia..mah)
La mia canzone in gara è: Prendi un’emozione
In quanto autore: della musica e del testo
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: è la mia quarta partecipazione dopo “Le piccole cose belle”, “Il contadino” e “La mia casa”. Ma ogni volta è diverso, ogni volta c'è una nuova emozione, ad ogni canzone è legato un ricordo, un momento e una storia diversa. Non vedo l'ora di sentirla allo Zecchino d’Oro.
Ai piccoli interpreti dico: divertitevi il più possibile, giocate, siate bambini fino in fondo.
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: lo riferisco alle malattie infettive! Negli anni 60/70, senza vaccini, le prendevamo tutte e la lunga degenza a letto era accompagnata dai 45 giri dello Zecchino d’Oro messi a rotazione nel “mangiadischi”.

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Prendi un'emozione
Interprete / Greta Cacciolo
Musica / L. Saccol
Testo / L. Saccol
Greta Cacciolo

Mi chiamo: Greta Cacciolo  
Ma tutti mi chiamano: /
Età: 8 anni
Vivo a: Gioiosa Marea in provincia di Messina  
La mia famiglia: è composta da mamma, papà e mio fratello
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Prendi un’emozione  
E parla: delle emozioni, di quello che proviamo quando siamo emozionati
Da grande farò: la veterinaria, la parrucchiera o la cantante
In tv mi piace guardare: Violetta  
Il mio animale preferito è: il cane e il gatto
Dello Zecchino d’Oro mi piace: perché fa divertire i bambini ed è molto bello

4
Zombie vegetariano
Interprete / Giacomo Dandrea
Musica / Frankie hi-nrg mc
Testo / Frankie hi-nrg mc
Autori
Zombie vegetariano
Interprete / Giacomo Dandrea
Musica / Frankie hi-nrg mc
Testo / Frankie hi-nrg mc
Autori

FRANKIE HI-NRG MC

Sono: Francesco di Gesù   
Ma tutti mi chiamano: Frankie hi-nrg mc
Vivo a: Cremona  
Sono nato il: 18 luglio 1969   
Nella vita faccio: il musicista
Quand’ero bambino volevo fare: il falegname o il panettiere
Il mio motto è: getta il cuore oltre l’ostacolo
Quando sono sotto la doccia canto: vecchie sigle tv (soprattutto cartoni animati)
La mia canzone in gara è: Zombie vegetariano  
In quanto autore: di musica e testo  
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: è la prima volta che mi cimento in questa piccola grande impresa e non immaginavo potesse essere così complessa e capace di dare grandi soddisfazioni
Ai piccoli interpreti dico: date sempre il meglio, prima per voi e poi per il pubblico; il successo capita, la passione resta
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: il primo disco (45 giri) che ho avuto è stato “44 gatti” e per uno che fa il mio mestiere significa parecchio :D

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Zombie vegetariano
Interprete / Giacomo Dandrea
Musica / Frankie hi-nrg mc
Testo / Frankie hi-nrg mc
Giacomo Dandrea

Mi chiamo: Giacomo Dandrea   
Ma tutti mi chiamano: /
Età: 8 anni
Vivo a: Villa d’Agri di Marsicovetere in provincia di Potenza
La mia famiglia: è composta da mamma, papà e 2 sorelle più grandi di me. Flavia ha 15 anni e Aurora 12.
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Zombie vegetariano   
E parla: di uno zombie che ama tanto le verdure e pensa che per questo motivo tutti scappino via da lui. Invece le persone hanno paura di lui. Alla fine però arriva un bambino e i due fanno amicizia e nessuno ha più paura.
Da grande farò: il meccanico della Ferrari
In tv mi piace guardare: Adventure time o Doreamon
Mi piace: giocare con la play station
Il mio animale preferito è: il mio cane Pocho  
Dello Zecchino d’Oro mi piace: tutto, cantare, disegnare e giocare con i miei amici 

5
Il rompigatto
Interprete / Dania Lascialfari
Musica / A. Casamento - E. G. Migliacci
Testo / M. Gardini
Autori
Il rompigatto
Interprete / Dania Lascialfari
Musica / A. Casamento - E. G. Migliacci
Testo / M. Gardini
Autori

ANDREA CASAMENTO

Sono: Andrea Casamento
Ma tutti mi chiamano: Andy    
Vivo a: Roma
Sono nato il: 31 maggio 1972
Nella vita faccio: il musicista, compositore e produttore
Quand’ero bambino volevo fare: il pizzaiolo o il pompiere
Il mio motto è: non fare domani quello che potresti fare oggi
Quando sono sotto la doccia canto: la melodia che mi è venuta a trovare...
La mia canzone in gara è: Il rompigatto
In quanto autore: della musica
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: sono stato autore della musica e di una parte del testo di “Chicopez”, il pesce palla del 57° Zecchino d’Oro, brano vincitore del premio Web. È stata un’esperienza emozionante, un sogno realizzato...
Ai piccoli interpreti dico: non perdete mai di vista il gioco, divertitevi !!!!!! La musica e la più bella compagnia che possiate avere per tutta la vita!
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è personale e vissuto in prima persona l'anno scorso con il brano “Chicopez” e da bambino con il primo brano che avevo cantato ad una recita scolastica il “Valzer del Moscerino”

ERNESTO GILBERTO MIGLIACCI

Sono: Ernesto Gilberto Migliacci
Ma tutti mi chiamano: Erny
Vivo a: Roma
Sono nato il: 29 maggio 1969
Nella vita faccio: l’autore e il musicista
Quand’ero bambino volevo fare: il musicista o il pittore
Il mio motto è: volere è potere
Quando sono sotto la doccia canto: una canzone da inventare
La mia canzone in gara è: Il rompigatto
In quanto autore: della musica  
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: è un desiderio che si avvera dopo averlo inseguito per diversi anni
Ai piccoli interpreti dico: cantare è un gioco meraviglioso
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è il Coro di bambini diretto da Mariele Ventre


MARIO GARDINI

Sono: Mario Gardini
Ma tutti mi chiamano: Pulcino
Vivo a: Milano
Sono nato il: 27 dicembre 1961
Nella vita faccio: il copywriter
Quand’ero bambino volevo fare: il musicante
Il mio motto è: non c’è mai notte che sia tanto scura da non ritrovare in fondo l’aurora
Quando sono sotto la doccia canto: la canzone che mi viene in mente
La mia canzone in gara è: Il rompigatto
In quanto autore: del testo
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: dopo tanti anni che partecipo, mi piace arrivare a Bologna per la serata finale e magari anche per quella prima. Ormai conosco tutti ed è come andare ad una festa in cui ritrovi gli amici che non vedi da un anno.
Ai piccoli interpreti dico: di divertirsi e di prenderlo come un bellissimo gioco. Se saranno rose, fioriranno tra qualche anno.
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: risale a quando avevo 4 anni ed ascoltavo tutto il giorno il 33 giri dello Zecchino d’Oro. Adoravo Serafino, l’uomo sul filo.

 

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Il rompigatto
Interprete / Dania Lascialfari
Musica / A. Casamento - E. G. Migliacci
Testo / M. Gardini
Dania Lascialfari

Mi chiamo: Dania Lascialfari       
Ma tutti mi chiamano: Principessa
Età: 8 anni  
Vivo a: Cassacco in provincia di Udine   
La mia famiglia: è armoniosa e divertente
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Il Rompigatto      
E parla: di un gatto fuori dal comune… Credo che il titolo spieghi già tutto!
Da grande farò: la parrucchiera e la cantante   
In tv mi piace guardare: Geronimo Stilton e Topolino
Il mio animale preferito è: il gatto  
Dello Zecchino d’Oro mi piace: la scuola del Piccolo Coro e le canzoni dello Zecchino d’Oro

6
Il contrabbasso
Interprete / Pietro Landini
Musica / G. De Rosa
Testo / G. Attanasio - C. Spera
Autori
Il contrabbasso
Interprete / Pietro Landini
Musica / G. De Rosa
Testo / G. Attanasio - C. Spera
Autori

CARMINE SPERA

Sono: Carmine Spera
Ma tutti mi chiamano: Bimbo
Vivo a: Castellammare di Stabia in provincia di Napoli
Sono nato il: 28 marzo 1969
Nella vita faccio: diverse cose, gestisco l’azienda di famiglia, compongo canzoni e scrivo libri per ragazzi
Quand’ero bambino volevo fare: lo sceneggiatore, gestire l’azienda di famiglia, comporre canzoni e scrivere libri per bambini  
Il mio motto è: l’amore vince sempre, l’odio perde sempre, l’indifferenza al massimo pareggia!
Quando sono sotto la doccia canto: in playback!
La mia canzone in gara è: il contrabbasso
In quanto autore: del testo
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: la parte più bella è vedere tanti  bambini cantare,  rimanendo bambini e tanti autori  giocare tornando ad essere bambini.
Ai piccoli interpreti dico: “È la musica che vince!” e all‘interprete della nostra canzone dico:”È la musica che vince…ma anche il testo non scherza!”
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: risale a quand’ero un bimbo e mi riporta alla mente mia nonna. Adorava Mariele Ventre. Quando c’era lo Zecchino d’Oro l’ascoltavamo in religioso silenzio.

GERARDO ATTANASIO

Sono: Gerardo Attanasio  
Ma tutti mi chiamano: Cirà    
Vivo a: Gragnano in provincia di Napoli
Sono nato il: 10 aprile 1983
Nella vita faccio: il tecnico del suono e il cantautore
Quand’ero bambino volevo fare: lo scrittore
Il mio motto è: chi l’ha dura la vince
Quando sono sotto la doccia canto: …preferisco ascoltare la radio
La mia canzone in gara è: Il contrabbasso
In quanto autore: del testo
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: la prima canzone con cui sono entrato allo Zecchino d’Oro è stata "Ninnaneve", nel 2013. La cosa più bella è stata conoscere tanti bravi autori e scoprire di avere qualcosa da dire anche ai più piccoli, scoprirsi ancora piccolo con tanta curiosità e tanta voglia di fare.
Ai piccoli interpreti dico: forza bimbi! Godetevi questa coloratissima esperienza!
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è il Piccolo Coro! Il vero protagonista!

GIUSEPPE DE ROSA

Sono: Giuseppe De Rosa
Ma tutti mi chiamano: Derpe
Vivo a: Gragnano in provincia di Napoli
Sono nato il: 27 agosto 1973
Nella vita faccio: il musicista
Quand’ero bambino volevo fare: il musicista
Il mio motto è: l’ignorante parla a vanvera, l’intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla se interpellato, il fesso parla sempre.
Quando sono sotto la doccia canto: Over the rainbow
La mia canzone in gara è: Il contrabbasso
In quanto autore: della musica
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: ringrazio con affetto l'amico Carmine Spera, colui che, con "La banda sbanda", mi ha fatto conoscere questo mondo di note allegre dello Zecchino d’Oro. È stato un contagio forte tanto da non riuscire più a farne a meno!
Ai piccoli interpreti dico: forza amici, siete il nostro vanto e la nostra risorsa più preziosa.
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: sono le note de "La banda sbanda", seguita poi dalla fiabesca "Ninnaneve".

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Il contrabbasso
Interprete / Pietro Landini
Musica / G. De Rosa
Testo / G. Attanasio - C. Spera
Pietro Landini

Mi chiamo: Pietro Landini     
Ma tutti mi chiamano: /
Età: 10 anni
Vivo a: Larciano in provincia di Pistoia
La mia famiglia: è composta dal mio babbo, insegnante alla scuola media, mia mamma, diplomata in violino e canto e mio fratello di cinque anni, che è più agitato di me
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Il contrabbasso    
E parla: di un contrabbasso che viene preso in giro dai suoi compagni di orchestra perché è grosso e grasso allora si offende e se ne va. Il direttore lo consola e il contrabbasso torna in orchestra.
Da grande farò: lo storico
In tv mi piace guardare: iCarly e Yu-Gi-OH!   
Il mio animale preferito è: il gatto   
Dello Zecchino d’Oro mi piace: poter stare insieme ai bambini e cantare canzoni nuove.

7
Le parce que des pourquoi
Interprete / Océane Larcher
Musica / G. Grottoli - A. Vaschetti
Testo / M. Sendra - A. Crovella
Autori
Le parce que des pourquoi
Interprete / Océane Larcher
Musica / G. Grottoli - A. Vaschetti
Testo / M. Sendra - A. Crovella
Autori

MARIE SENDRA

Sono: Marie Sendra
Ma tutti mi chiamano: Marì. Non ho soprannomi ma in Italia, gli amici e i colleghi mi chiamano Marì, Marì…addirittura Sandra!!! Fanno un po’ di confusione e non sanno bene come pronunciare il mio nome.
Vivo a: Marina di Massa in provincia di Massa-Carrara, ma sono nata e cresciuta in Francia, a Nizza
Sono nata il: 29 giugno 1974
Nella vita faccio: la cassiera in un ipermercato. In Francia ero un’insegnante di sostegno.
Quand’ero bambina volevo fare: la pittrice o la ballerina di danza classica. Quando ero piccola trascorrevo il mio tempo libero in una scuola d’Arte Plastica (disegno, collage, pittura…) ed a lezione di danza.
Il mio motto è: “Your only limiti s you!”. Essendo timida mi limito molto e perdo occasioni di fare cose che mi piacciono per timidezza e non va bene! Bisogna osare nella vita perché: “La chance sourit aux audacieux!” (lafortuna aiuta gli audaci).
Quando sono sotto la doccia canto: sempre! E anche quando esco dalla doccia, canto in ogni momento; per fortuna i vicini non si sono ancora lamentati!
La mia canzone in gara è: le parce que des pourquoi (il perché dei perché)
In quanto autrice: del testo in francese, ovviamente
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: insegnare la pronuncia francese ai bambini del Piccolo coro dell’Antoniano e sentirli cantare nella mia lingua materna è stato per me un momento magico, commovente ed irripetibile. Colgo l’occasione per ringraziare Alex Volpi e Sabrina Simoni per la loro squisita gentilezza nei miei confronti e per avermi fatta sentire “a casa mia” in un ambiente così nuovo per me. Questa giornata di lavoro in sala d’incisione, insieme a professionisti d’altissimo livello e con i bambini, è stata un’esperienza straordinaria ed indimenticabile. Bambini, siete avete davvero una gran fortuna, quella di cantare nel Piccolo Coro “Mariele Ventre”, se fossi cresciuta a Bologna mi sarebbe piaciuto farne parte!
Ai piccoli interpreti dico: coltivate sempre una passione artistica, che sia per la musica, la danza, la pittura, la poesia… e non perdete mai l’entusiasmo e la voglia di migliorare ed imparare divertendovi. L’Arte è un balsamo per l’Anima!
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: essendo nata e cresciuta in Francia, non ho avuto purtroppo l’occasione di apprezzare e seguire lo Zecchino d’Oro, vero brand made in Italy! Sarebbe bellissimo poterlo esportare in tutto il Mondo. Grazie a tutti per quest’avventura fantastica e VIVA LO ZECCHINO D’ORO!!!

ANGELO CROVELLA

Sono: Angelo Crovella
Ma tutti mi chiamano: /
Vivo a: Ercolano in provincia di Napoli
Sono nato il: 11 settembre 1942
Nella vita faccio: il nonno
Quand’ero bambino volevo fare: il postino
Il mio motto è: la costanza dà sempre buoni frutti!
Quando sono sotto la doccia canto: no!
La mia canzone in gara è: le parce que des pourquoi
In quanto autore: del testo
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: finalmente ce l’ho fatta anche io!!!
Ai piccoli interpreti dico: vi auguro tutto il successo che desiderate, in particolare all’interprete della mia canzone!
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è la giacca rotta

 

GIANFRANCO GROTTOLI

Sono: Gianfranco Grottoli
Ma tutti mi chiamano: Skanzio  
Vivo a: Pino Torinese, in provincia di Torino, vicino alla basilica di Superga
Sono nato il: 6 dicembre 1960
Nella vita faccio: l’autore, scrivo canzoni e compongo, realizzo spettacoli per famiglie (il Katalicammello) e di intrattenimento musicale ballabile
Quand’ero bambino volevo fare: l’esploratore della giungla per conoscere gli animali strani che vedevo sui libri
Il mio motto è: tu pensala al contrario e il KO diventa OK
Quando sono sotto la doccia canto: delle melodie a caso
La mia canzone in gara è: le parce que des pourquoi (il perchè dei perchè)
In quanto autore: della musica, insieme a Vaschetti
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: dopo aver inviato le canzoni in selezione, finito il lavoro di provinaggio, il più bel momento è quello in cui se va bene arriva la telefonata di conferma. Visto che a casa mia il telefono prende poco, mi sono ritrovato con la testa fuori dalla finestra in bilico a ringraziare e a gioire della notizia mentre chi mi vedeva mi avrà sicuramente scambiato per matto. Un altro momento divertente è stato nel 2014 quando, io e il mio collega Vaschetti, avevamo due canzoni in gara. Una telefonata è arrivata a me con la segnalazione di un titolo ed un’altra a Vaschetti con un altro titolo. Nell’avvisarci a vicenda ci siamo messi a discutere su quale canzone fosse entrata: ”Guarda che ti sbagli, è “Il domani” che è passata …” – “Ma no, a me hanno detto i Beagles….”. Solo dopo un po’ ci siamo resi conto che le avevano prese tutte e due…è stato un bello scherzo da preti!
Ai piccoli interpreti dico: concentrazione e rispetto per i tuoi concorrenti…Katasaluti ed in bokka al lupo a tutti!
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è un vinile 33 giri degli anni ‘60 che mi sarò ascoltato migliaia di volte!

ANDREA VASCHETTI

Sono: Andrea Vaschetti
Ma tutti mi chiamano: Didi
Vivo a: Pino Torinese in provincia di Torino
Sono nato il: 28 settembre 1960
Nella vita faccio: l’insegnante di musica
Quand’ero bambino volevo fare: il cantante
Il mio motto è: c’è sempre bisogno di un bel sogno
Quando sono sotto la doccia canto: Finché la barca va
La mia canzone in gara è: le parce que des pourquoi
In quanto autore: coautore della musica con Gianfranco Grottoli
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: è indimenticabile. Anche quella volta, quando, mentre guidavo, davanti a me c'era un camion che andava lentissimo e cominciai a pensare: ”ma vai avanti lumaca..” e in un attimo diventò “Lumacher” che arrivò fino allo Zecchino d’Oro nel 1999!
Ai piccoli interpreti dico: nel 1972 provai a cantare “Jesahel” dei Delirium in una manifestazione canora e a metà canzone dimenticai le parole...niente di grave. Da quel giorno cominciai ad imparare a suonare la chitarra e ripresi a cantare quasi subito. L'emozione a volte può confondere...l'importante se dovesse succedere è farsi una bella risata!
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è quando ci arrivò la notizia che era stata selezionata la nostra prima canzone!
 

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Le parce que des pourquoi
Interprete / Océane Larcher
Musica / G. Grottoli - A. Vaschetti
Testo / M. Sendra - A. Crovella
Océane Larcher

Mi chiamo: Océane Larcher      
Ma tutti mi chiamano: Océ
Età: 9 anni  
Vivo a: Mezzomonte di Folgaria in provincia di Trento  
La mia famiglia: è composta da Mamma Maud, papà Mauro e mia sorella Anaïs, più piccina di me. Ci piace stare insieme, andare in montagna e cucinare tutti insieme.
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Le parce que des pourquoi     
E parla: dei perché della vita
Da grande farò: la cuoca in un ristorante a Parigi  
In tv mi piace guardare: Martine, un cartone animato francese   
Il mio animale preferito è: il pinguino  
Dello Zecchino d’Oro mi piace: che sia un programma TV dedicato ai bambini con tantissime canzoni molto belle per bambini.

8
Il gonghista
Interprete / Mario Donato Vinci
Musica / L. Frattini
Testo / L. Frattini
Autori
Il gonghista
Interprete / Mario Donato Vinci
Musica / L. Frattini
Testo / L. Frattini
Autori

LEONARDO MARIA FRATTINI

Sono: Leonardo Maria Frattini  
Ma tutti mi chiamano: Leo
Vivo a: Legnago in provincia di Verona
Sono nato il: 5 marzo 1971  
Nella vita faccio: il grafico pubblicitario e il musicista
Quand’ero bambino volevo fare: il falegname
Il mio motto è: se sono pieni d’acqua, come possono essere secchi?
Quando sono sotto la doccia canto: Singing in the rain
La mia canzone in gara è: il gonghista
In quanto autore: di musica e testo  
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: è la prima volta che partecipo, spero di cuore di potervi raccontare qualcosa di più l'anno prossimo
Ai piccoli interpreti dico: divertitevi, c’è tempo per fare i grandi
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è “Gugù” il bambino dell’età della pietra, anche perché allora era veramente l’età della pietra!
 

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Il gonghista
Interprete / Mario Donato Vinci
Musica / L. Frattini
Testo / L. Frattini
Mario Donato Vinci

Mi chiamo: Mario Donato Vinci          
Ma tutti mi chiamano: Super Mario  
Età: 7 anni   
Vivo a: Sassari     
La mia famiglia: è composta da 6 persone. Ho 3 fratelli: Claudio di 27 anni, Marco di 23 anni e Davide di 16 anni. Il mio papà è un carabiniere e la mia mamma è impiegata al comune di Sorso. Ci divertiamo sempre insieme anche col karaoke insieme agli amici
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Il gonghista         
E parla: di un ragazzino, un poco pigro, che quando la maestra chiede alla classe di scegliere uno strumento, lui indica il gong, convinto che sia il più facile ed il più ribelle perché si suona dando un colpo potente
Da grande farò: il paleontologo, il dottore o il cantante     
In tv mi piace guardare: Doraemon
Mi piace: giocare con le automobiline telecomandate e non!
Il mio animale preferito è: il gatto e il cane   
Dello Zecchino d’Oro mi piace: poter cantare, giocare con tutti i bambini, ed essere felice

9
Cavoli a merenda
Interprete / Emma Lagorio
Musica / V. Baggio
Testo / H. Bussini
Autori
Cavoli a merenda
Interprete / Emma Lagorio
Musica / V. Baggio
Testo / H. Bussini
Autori

VALERIO BAGGIO

Sono: Valerio Baggio
Ma tutti mi chiamano: Vale    
Vivo a: Bergamo, in provincia  
Sono nato il: 28 maggio 1977
Nella vita faccio: il musicista e il prof. di pianoforte
Quand’ero bambino volevo fare: il tastierista e il cantante pop
Il mio motto è: giocare con la musica
Quando sono sotto la doccia canto: …qualche volta
La mia canzone in gara è: Cavoli a merenda
In quanto autore: della musica
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: è la mia prima partecipazione e sono curioso di sentire la canzone nella veste definitiva!
Ai piccoli interpreti dico: divertitevi!
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è Mariele Ventre mentre dirige il Piccolo Coro e Topo Gigio!

HERBERT BUSSINI

Sono: Herbert Bussini
Ma tutti mi chiamano: Bert
Vivo a: Alzano Lombardo in provincia di Bergamo
Sono nato il: 13 febbraio 1978
Nella vita faccio: il compositore e autore di canzoni per l’educazione e l’intrattenimento dei bambini e ragazzi. Sono un insegnante di comunicazione visiva e progettazione grafica. Sono un graphic designer freelance.
Quand’ero bambino volevo fare: la guardia forestale, insegnare, lavorare con la grafica, fare musica!
Il mio motto è: La cura e la bellezza salveranno il mondo.
Quando sono sotto la doccia canto: …più che cantare fischietto, spesso canzoni inventate
La mia canzone in gara è: Cavoli a merenda
In quanto autore: del testo
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: da 15 anni invento e compongo canzoni per bambini e ragazzi con grande attenzione alla forte valenza educativa che è costitutiva della musica. La passione educativa e la cura dei dettagli, dei suoni, delle parole e delle emozioni che ne scaturiscono sono fonte e modello d’ispirazione per il mio lavoro. Mi ha reso felicissimo potere ritrovare tutte queste cose nelle persone che lavorano con grande professionalità nella grande famiglia dello Zecchino D’Oro. Perché il bello e il buono non siano mai dimenticati nel preziosissimo lavoro educativo verso i più piccoli. Grande Zecchino d’Oro, avanti così!
Ai piccoli interpreti dico: primo divertitevi. Secondo ascoltate. Terzo osservate. Quarto meravigliatevi. Quinto date il massimo che potete. Sesto rispettatevi. Settimo dite grazie a chi si prende cura di voi. Ottavo divertitevi. Nono, potete cambiare l’ordine dei primi otto punti.
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: risale alla prima volta che l’ho visto in tv, la grande energia di Mariele che dirigeva i bambini! Si vedeva subito che voleva bene ai bambini. Ed io che ero bambino, lo capii subito.

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Cavoli a merenda
Interprete / Emma Lagorio
Musica / V. Baggio
Testo / H. Bussini
Emma Lagorio

Mi chiamo: Emma Lagorio    
Ma tutti mi chiamano: Emmolina
Età: 6 anni
Vivo a: Albisola Superiore in provincia di Savona
La mia famiglia: è composta da papà Silvano, mamma Catia e Urcolò, il mio cricetino
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Cavoli a merenda   
E parla: di niente! Sono giochi di parole per dire che non so cucinare… credo
Da grande voglio fare: la rock star e la veterinaria
In tv mi piace guardare: Oggy e i maledetti scarafaggi   
Il mio animale preferito è: il cane e il gatto   
Dello Zecchino d’Oro mi piace: l’esperienza, tutti gli amici che ho conosciuto e tutto quello che ho visto in questi giorni

10
Un giorno a colori
Interprete / Angela Lorusso
Musica / G. Bellettini - E. Setteducati
Testo / S. Mazzesi
Autori
Un giorno a colori
Interprete / Angela Lorusso
Musica / G. Bellettini - E. Setteducati
Testo / S. Mazzesi
Autori

STEFANO MAZZESI

Sono: Stefano Mazzesi
Ma tutti mi chiamano: Mazza
Vivo a: Ravenna
Sono nato il: 2 maggio 1962
Nella vita faccio: il papà, gioco con in miei figli e scrivo e mi occupo di audio.
Quand’ero bambino volevo fare: il muratore
Il mio motto è: la fortuna non basta, ci vogliono anche i sogni
Quando sono sotto la doccia canto: …preferisco ascoltare buona musica
La mia canzone in gara è: Un giorno a colori
In quanto autore: del testo
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: è un’emozione continua. La gioia quando ho ascoltato la prima versione di "Un giorno a colori", la gioia quando mi hanno comunicato che era stata scelta, la gioia mentre rispondo a queste domande. Solo gioia!
Ai piccoli interpreti dico: divertitevi, sarà un'esperienza meravigliosa che i vostri sorrisi renderanno d'oro.
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è “Per un ditino nel telefono”. Mi fece capire che quella strana scatola nera attaccata al muro, che non riuscivo a raggiungere, era un oggetto importante. Che avrei dovuto raggiungere a tutti i costi

GIUSEPPE BELLETTINI

Sono: Giuseppe Bellettini
Ma tutti mi chiamano: Beppe, Vasco
Vivo a: Bologna
Sono nato il: 25 giugno 1967
Nella vita faccio: il tecnico
Quand’ero bambino volevo fare: il musicista
Il mio motto è: se non sai cantare, canticchia
Quando sono sotto la doccia canto: non proprio, canticchio
La mia canzone in gara è: Un giorno a colori
In quanto autore: della musica
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: è un'esperienza di incontro con differenti sensibilità in un percorso condiviso ed è un bell'arricchimento.
Ai piccoli interpreti dico: l'importante è cantare, ma soprattutto divertirsi.
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: uno spettacolo canoro in un piccolo teatro
 

ENZO SETTEDUCATI

Sono: Enzo Setteducati  
Ma tutti mi chiamano: Seven, Enzino, Enzius
Vivo a: Bologna
Sono nato: l'8 settembre 1975
Nella vita faccio: il fonico
Quand’ero bambino volevo fare: lo scienziato e il musicista
Il mio motto è: credi sempre nei tuoi sogni
Quando sono sotto la doccia canto: ma più che cantare direi che mugugno parti musicali mischiando canzoni… ultimamente alterno “Drop” di Cornelius e “Villanova Junction” di Jimi Hendrix (davvero rinfrescanti!!)
La mia canzone in gara è: Un giorno a colori
In quanto autore: della musica  
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: sicuramente per ora il momento saliente è rappresentato dalla perfetta sintonia con Giuseppe e Stefano (amici e coautori del brano), tre giorni densi di telefonate, mail, ascolti, registrazioni, suggerimenti reciproci... Semplicemente fantastico! Inutile sottolineare la grande felicità al momento della comunicazione che il brano era stato selezionato. Ora non aspetto altro che sentirlo cantare dal Piccolo Coro e spero che piaccia ai bambini. L'idea che possano ritrovarsi nel rapporto speciale tra padre e figlio, che abbiamo prima vissuto e poi cercato di rappresentare nella canzone, mi emoziona tantissimo!!
Ai piccoli interpreti dico: credete sempre nei vostri sogni!
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è mia nonna che lo adorava!

 

 

 

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Un giorno a colori
Interprete / Angela Lorusso
Musica / G. Bellettini - E. Setteducati
Testo / S. Mazzesi
Angela Lorusso

Mi chiamo: Angela Lorusso        
Ma tutti mi chiamano: Patatona
Età: 8 anni  
Vivo a: Gravina di Puglia in provincia di Bari    
La mia famiglia: è composta da mia mamma, mio papà e mio fratello, molto buono e sensibile, mi protegge tanto. Mia nonna vive con noi ed è bravissima.  
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Un giorno a colori       
E parla: di una bimba che fa una gita col papà e trascorre insieme a lui un bellissimo giorno pieno di colori
Da grande farò: la cantante   
Il mio gioco preferito è: 1-2-3 stella!
Il mio animale preferito è: il cane   
Dello Zecchino d’Oro mi piace: tutto!

11
Le impronte del cuore
Interprete / Alice Martino / Giorgia Salerno
Musica / G.P. Fontana – R. De Luca
Testo / A. Pellai
Autori
Le impronte del cuore
Interprete / Alice Martino / Giorgia Salerno
Musica / G.P. Fontana – R. De Luca
Testo / A. Pellai
Autori

GIOVANNI PAOLO FONTANA

Sono: Giovanni Paolo Fontana
Ma tutti mi chiamano: GP
Vivo a: Forte dei Marmi, in provincia di Lucca
Sono nato: nel settembre del 1964
Nella vita faccio: Il giornalista e il musicista
Quand’ero bambino volevo fare: il giornalista e il musicista
Il mio motto è: il genio confina con la pazzia (nullum magnum ingenium sine mixtura dementiae fuit – Seneca)
Quando sono sotto la doccia canto: “Scende la pioggia” di Gianni Morandi
La mia canzone in gara è: Le impronte del cuore
In quanto autore: della musica
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: nel 2014 ho vinto lo Zecchino d’Oro con “Chi ha paura del buio”. Un’emozione essere presente a Bologna, sommerso da migliaia di coriandoli d’oro e dalle grida di centinaia di bambini. Un bellissimo sogno che si avvera.
Ai piccoli interpreti dico: divertitevi e usate questo momento unico per fare amicizia con tante bambine e bambini. La musica è un ponte d’oro che lega insieme i sentimenti.
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: risale a quando ero un bambino. Ballavo, correndo avanti e indietro nel corridoio della mia casa di Forte dei Marmi, avvolto con un foulard a mo’ di mantello, sulle note del “Torero Camomillo”

ROBERTO DE LUCA

Sono: Roberto De Luca
Ma tutti mi chiamano: Bob
Vivo a: Roma
Sono nato il: 14 luglio 1964
Nella vita faccio: il musicista
Quand’ero bambino volevo fare: il musicista
Il mio motto è: vivi la vita con passione e fiducia
Quando sono sotto la doccia canto: …a volte!
La mia canzone in gara è: Le impronte del cuore
In quanto autore: della musica
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: è una buona occasione per regalare un sogno a un bambino e la felicità di partecipare al concorso vivendo belle emozioni.
Ai piccoli interpreti dico: vivete lo Zecchino con gioia, senza preoccuparvi della vittoria
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: è Mago Zurlì e Topo Gigio

ALBERTO PELLAI

Sono: Alberto Pellai
Ma tutti mi chiamano: Albert
Vivo a: Somma Lombardo
Sono nato il: 16 dicembre 1964
Nella vita faccio: il medico, lo psicoterapeuta, lo scrittore ma soprattutto il papà di Jacopo, Alice, Pietro e Caterina
Quand’ero bambino volevo fare: il poeta
Il mio motto è: anche quando mi sembra impossibile, conviene provarci; non si sa mai, magari ce la faccio
Quando sono sotto la doccia canto: oggi Jovanotti e Sam Smith. In gioventù Dalla e De Gregori. In adolescenza gli ABBA. Da bambino lo Zecchino.
La mia canzone in gara è: le impronte del cuore
In quanto autore: del testo
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: ho sempre sognato di scrivere una canzone che poi venisse selezionata per essere cantata allo Zecchino d’Oro. Da quando sono piccolo mi dico: non si sa mai, magari ce la faccio. In effetti 8 anni fa è successo con “Il bullo citrullo”. È stata un’emozione incredibile. Ho vinto lo Zecchino d’Argento che conservo gelosamente come una delle cose più preziose della mia vita. Quest’anno l’emozione si rinnova. E io sono felice e agitato: proprio come la prima volta.
Ai piccoli interpreti dico: comunque andrà, sarà un successo. Comunque non dimenticate che è una canzone da cantare soprattutto con il cuore.
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: risale alla mia infanzia. Io seduto davanti ad uno schermo in bianco e nero, Mago Zurlì e Mariele in tv. Canzoni bellissime che cantavo subito dopo averle ascoltate una volta sola. Però adesso fermo la memoria, altrimenti mi commuovo e mi viene voglia di tornare bambino.

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Le impronte del cuore
Interprete / Alice Martino / Giorgia Salerno
Musica / G.P. Fontana – R. De Luca
Testo / A. Pellai
Alice Martino

Mi chiamo: Alice Martino           
Ma tutti mi chiamano: Aly  
Età: 10 anni   
Vivo a: Rosolini in provincia di Siracusa      
La mia famiglia: è formata da 4 persone. Papà si chiama Carmelo ed è architetto, la mamma si chiama Concetta e lavora a scuola in segreteria, poi ci sono io che frequento la 5ª elementare e Giorgia, mia sorella più piccola che ha quasi 6 anni e va in 1ª
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Le impronte del cuore          
E parla: di quante cose è possibile fare con le mani, delle impronte e dei segni che si lasciano sulle cose che si fanno. È una canzone molto bella
Da grande farò: la veterinaria, perché amo molto gli animali e voglio curarli per far sì che stiano sempre bene    
In tv mi piace guardare: i film di Walt Disney ma anche Heidi, mia & Me
Mi piace: fare giochi all’aria aperta, giocare a campana e girare con la bici
Il mio animale preferito è: il cane ma mi piacciono tutti gli animali
Dello Zecchino d’Oro mi piace: poter stare con i bambini e qui ne ho conosciuti tanti che condividono con me la passione per il canto e arrivano da diverse parti d’Italia. È tutto molto bello perché lo staff ci dimostra tanto affetto, sono pazienti, ci insegnano tante cose, ma ci fanno anche divertire facendoci giocare e raccontandoci tante belle storie

Giorgia Salerno

Mi chiamo: Giorgia Salerno           
Ma tutti mi chiamano: Giorgy  
Età: 9 anni   
Vivo a: Torre del Greco in provincia di Napoli     
La mia famiglia: è formata da 4 persone. Mio padre, mia madre, mio fratello ed infine ci sono io. Siamo una famiglia fantastica, molto unita ed umile, amiamo stare con gli amici e tutti i nostri parenti e ci divertiamo tanto insieme
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Le impronte del cuore          
E parla: di un significato profondo ed io già la amo per questo. In essa viene messa in evidenza l’importanza delle mani attraverso le quali possiamo rendere felice chi non lo è.
Da grande farò: la veterinaria     
Mi piace: giocare con i miei amici a nascondino e girare in bici
Il mio animale preferito è: il cane    
Dello Zecchino d’Oro mi piace: tutto! Soprattutto il fatto di condividere con i miei amici il canto, il divertimento, il gioco e tante altre cose. Lo Zecchino d’Oro è condivisione, impegno e gioia!

12
Una commedia divina
Interprete / Andrea Amelio / Chiara Casolari
Musica / C. Neri
Testo / A. Caldarella
Autori
Una commedia divina
Interprete / Andrea Amelio / Chiara Casolari
Musica / C. Neri
Testo / A. Caldarella
Autori

CORRADO NERI

Sono: Corrado Neri   
Ma tutti mi chiamano: Duccio
Vivo a: Milano  
Sono nato il: 14 febbraio 1994  
Nella vita faccio: lo studente e il musicista  
Quand’ero bambino volevo fare: un personaggio dello spettacolo
Il mio motto è: bel tempo e cattivo tempo non dura tutto il tempo
Quando sono sotto la doccia canto: qualsiasi melodia! Ma non la canto quasi mai, la fischietto!
La mia canzone in gara è: una commedia divina  
In quanto autore: della musica   
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: la cosa in assoluto più bella è stato il giorno che abbiamo passato in studio di registrazione con i bambini che si sono prestati per il provino. Si sono divertiti così tanto a cantare questa canzone che arrivati nelle loro case, non riuscivano nemmeno a sedersi! Speriamo di rivivere questa emozione con i bambini d’Italia!
Ai piccoli interpreti dico: semplicemente, divertitevi cantando! queste canzoni sono state pensate per voi!
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: risale alle feste al catechismo. Fra i vari brani capitava spesso mettessero “Popoff”! Era il momento della festa che aspettavo con più ansia! Quanto mi piaceva quella canzoncina!

ARIANNA CALDARELLA

Sono: Arianna Caldarella
Ma tutti mi chiamano: Annucci
Vivo a: non ho una fissa dimora! Sono di Avola, ma vivo a Urbino, dove ho studiato cinque anni e dove adesso sto frequentando un corso per abilitarmi all’insegnamento. A settembre andrò a insegnare nella provincia di Cuneo.
Sono nato il: 16 giugno 1987
Nella vita faccio: l’insegnante precaria
Quand’ero bambina volevo fare: la maestra e la scrittrice di libri per bambini
Il mio motto è: una citazione del poeta Gabriele D’Annunzio “arma la propra e salpa verso il mondo”
Quando sono sotto la doccia canto: Girls just want to have fun
La mia canzone in gara è: una commedia divina
In quanto autrice: del testo
Sulla mia esperienza come autore vi racconto che: la tanta felicità iniziale con il tempo è diventata paura, paura di non essere all’altezza. La mia ansia si è poi triplicata, dopo aver conosciuto gli altri autori delle altre canzoni in gara, in quanto la maggior parte vantano anni e anni di partecipazioni alle scorse edizioni dello Zecchino d’Oro. Ancora adesso, faccio fatica a pensare che uno splendido bambino, accompagnato dal Piccolo Coro “Mariele Ventre”, canterà la mia canzone. Aspetto con ansia Novembre, e so già che le lacrime saranno tante. Comunque vada, io ho già avuto la mia piccola vittoria, perché io sono solo una piccola insegnate di lettere, che ha realizzato il sogno di quella piccola bambina sdentata che, alla recita delle scuola, cantava “Fammi crescere i denti davanti”!
Ai piccoli interpreti dico: alla vostra età niente è impossibile, quindi godetevi questa favolosa esperienza e non abbiate paura di sognare ad occhi aperti.
Il mio primo ricordo legato allo Zecchino d’Oro: risale a quando frequentavo la scuola materna. La mia super maestra Carmela, mi fece cantare “Fammi crescere i denti davanti” perché, come la protagonista della canzone, pure io ero senza denti. Per me fu un successo, ma solo dopo anni ho realizzato, che tutti, compresa la mia famiglia, avevano riso della mia performance non solo perché, essendo senza denti, non articolavo bene le parole, ma soprattutto perché ero stonatissima.

Guarda il video animato
Vuoi saperne di più?
Una commedia divina
Interprete / Andrea Amelio / Chiara Casolari
Musica / C. Neri
Testo / A. Caldarella
Andrea Amelio

Mi chiamo: Andrea Amelio
Ma tutti mi chiamano: Andrew
Età: 10 anni
Vivo a: San Damiano d’Asti in provincia di Asti
La mia famiglia: è composta da papà che si chiama Pino, mia mamma Silvia ed io. Guardiamo spesso i film insieme e ci piace invitare amici. Il nostro piatto preferito è la pizza.
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Una Commedia Divina
E parla: di Dante che s’innamora pazzamente di Beatrice e per questo scrive la Divina Commedia.
Da grande farò: il fotografo, il pittore o il professore di matematica
In tv mi piace guardare: Lo straordinario mondo di Gumball o iCarly
Mi piace: giocare a scacchi
Il mio animale preferito è: il gatto e il cane
Dello Zecchino d’Oro mi piace: il fatto che coinvolge tanti bambini, ci sono sempre canzoni nuove, si incide un disco e si fanno nuovi amici

Chiara Casolari

Mi chiamo: Chiara Casolari
Ma tutti mi chiamano: Chiaretta
Età: 7 anni
Vivo a: Prignano sulla Secchia in provincia di Modena
La mia famiglia: è composta dalla mamma Robby, papà Lorenzo, il mio fratellone Samuele ed io
La canzone che canto al 58° Zecchino d’Oro è: Una Commedia Divina
E parla: di Dante che ispirato da Beatrice, scrive una commedia, perché lui è innamorato di lei ma lei solo alla fine della canzone si innamora di Dante  
Da grande farò: la cantante e la dj
In tv mi piace guardare: My little Pony  
Il mio animale preferito è: il cucciolo di tigre
Dello Zecchino d’Oro mi piace: la musica, le canzoni e poter cantare sempre

Newsletter

crediti: newserv studio + jona

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK